SCIENZE BIOMEDICHE TRASLAZIONALI

Ex BIOLOGIA E APPLICAZIONI BIOMEDICHE

Tirocini formativi curriculari

Il tirocinio formativo (6 CFU) è destinato all’acquisizione di competenze teorico-pratiche strettamente inerenti l’ambito di ricerca nel quale viene svolto il lavoro sperimentale necessario per la preparazione della tesi di laurea (25+2 CFU), pertanto tirocinio e tesi vengono quasi sempre fatti presso la stessa struttura. Gli studenti intenzionati a separare le attività di tirocinio e tesi devono preventivamente trovare un docente dell’Ateneo disposto a seguirli nella stesura della tesi.

Il tirocinio formativo può essere condotto presso un Dipartimento, Istituto o Laboratorio di ricerca Universitario, nazionale o internazionale, o presso un Ente esterno convenzionato, sotto la guida di un docente di riferimento del Corso di Laurea in Scienze Biomediche Traslazionali, o altro docente dell’Ateneo di Parma. I risultati del lavoro di tesi vengono presentati ad una Commissione di Laurea costituita da almeno cinque Commissari, nominata dagli Organi Accademici competenti.

L’attivazione del Progetto Formativo si attua con le procedure di seguito descritte.

 

1. TIROCINIO PROPOSTO DAI REFERENTI DEL CdS

I referenti del CdS per i tirocini, Prof.ssa Cristina Dallabona e Prof.ssa Laura Giovati, raccolgono le disponibilità dei docenti presenti nell’elenco “docenti proposti dai referenti” che è possibile consultare alla pagina dei tirocini su Elly. I docenti presenti in tale lista sono sia afferenti a strutture dell’Ateneo che di strutture esterne.   Lo studente che ha acquisito almeno 50 CFU e che intende iniziare l’attività di tirocinio con un docente presente nell’elenco, NON PUO’ prendere accordi personali con tale docente, ma deve presentare richiesta mediante messaggio di posta elettronica a entrambi i referenti (cristina.dallabona@unipr.itlaura.giovati@unipr.it) in una delle due finestre  annuali (1-10 Marzo e 1-10 Settembre), indicando:

-           numero di matricola

-           numero di crediti già verbalizzati (allegare alla mail lo screenshot)

-           media (allegare alla mail lo screenshot)

-           data di Laurea prevista.

Saranno ritenute valide solo le domande complete, presentate nei tempi previsti e indirizzate a entrambi i referenti (si prega di inviare un unico messaggio mettendo entrambi i referenti come destinatari),

Agli studenti che hanno fatto richiesta, viene fornito un elenco di docenti disponibili ad attivare il tirocinio formativo, con indicazioni sull’argomento di tesi proposto, sul numero di posti disponibili per ogni potenziale relatore, sulla durata del tirocinio ecc. Viene poi convocata una riunione durante la quale i referenti spiegano le modalità di assegnazione e chiedono agli studenti di esprimere le loro preferenze in modo da organizzare i colloqui con i docenti.

I referenti procedono quindi alle assegnazioni, tenendo conto delle preferenze dello studente, dell’esito del colloquio con i docenti, della media e del numero di CFU raggiunti. 

Dopo l’assegnazione, se il docente afferisce all’Università di Parma, i referenti provvedono ad avviare il tirocinio formativo, come riportato nel sito: http://www.unipr.it/tirocini-curriculari-online. Se il docente afferisce ad una struttura esterna, sarà la struttura stessa ad avviare il tirocinio formativo.

Quindi, i referenti o, nel caso di struttura esterna, il “referente aziendale”, provvederanno a compilare il progetto formativo sulla piattaforma ESSE3. In ESSE3, lo studente dovrà controllare e, qualora corretto, accettare il progetto formativo ed indicare il “tutor accademico” (uno dei docenti referenti del tirocinio del corso di studio: Prof.ssa Cristina Dallabona o Prof.ssa Laura Giovati) che avrà il compito di verbalizzare i CFU al termine del periodo di tirocinio.  Con la successiva approvazione del tutor accademico e il visto finale della UOS Orientamento, Placement e Tirocini si conclude il procedimento di inizio attività ed il tirocinio potrà avere inizio nella data indicata sul progetto formativo.

Per maggiori dettagli si rimanda alla pagina Elly dedicata ai tirocini.

 

 

2. TIROCINIO CONCORDATO direttamente dallo studente con docenti dell’Ateneo o strutture esterne

Questa modalità prevede che lo studente possa contattare direttamente docenti dell’Ateneo o strutture esterne, non compresi nella lista proposta dai referenti dei tirocini di cui al punto precedente. Nel caso si sia ottenuta la disponibilità da parte di un docente dell’Ateneo, lo studente deve comunicare ai referenti del tirocinio (Prof.ssa Cristina Dallabona e Prof.ssa Laura Giovati) il nominativo del docente in modo che possa essere attivato il tirocinio con le modalità previste al punto precedente. Se l’accordo è con una struttura esterna all’Ateneo (pubblica o privata), lo studente comunica ai referenti del CdS la denominazione dell’ente esterno ed il nominativo della persona di riferimento dell’Ente in modo che i referenti del CdS possano verificare se l’ente esterno abbia già una convenzione attiva con l’Ateneo di Parma e, in caso contrario, fornire alla persona di riferimento dell’Ente la guida per attivare tale convenzione e seguirne l’iter.

Successivamente, il referente dell’azienda esterna avvia il tirocinio con la procedura “studente noto”. Lo studente riceve comunicazione dell’avvenuto inserimento del progetto formativo e deve controllare e, qualora corretto, accettare il progetto formativo sulla piattaforma ESSE3 ed indicare il “tutor accademico” (uno dei docenti referenti del tirocinio del corso di studio: Prof.ssa Cristina Dallabona o Prof.ssa Laura Giovati) che avrà il compito di verbalizzare i CFU al termine del periodo di tirocinio. Con la successiva approvazione del tutor accademico e il visto finale della UOS Orientamento, Placement e Tirocini si conclude il procedimento di inizio attività ed il tirocinio potrà avere inizio nella data indicata sul progetto formativo.

Per maggiori dettagli si rimanda alla pagina Elly dedicata ai tirocini.

 

3. TIROCINIO IN MOBILITA’ INTERNAZIONALE

Per tirocini in Erasmus si invitano gli interessati a contattare e seguire le indicazioni dell’Ufficio Erasmus e dei Responsabili Erasmus del Dipartimento. Per gli altri tirocini internazionali contattare e seguire le indicazioni dell’ufficio tirocini. Per il tirocinio svolto all'estero, ove l'Università estera non includesse nel Transcript of Records la registrazione ufficiale con voto e numero di crediti, lo studente dovrà fornire una lettera su carta intestata del docente estero con cui ha effettuato il tirocinio, in modo da certificare la frequenza e i risultati dell'apprendimento.

  

PROCEDURA PER I DOCENTI DEL CDS

I docenti del CdS vengono invitati ogni 6 mesi dai Referenti dei tirocini a fornire le loro disponibilità ad accogliere gli studenti, al fine di poter procedere come descritto al punto 1 nell’assegnazione dei tirocini.

Qualora i docenti fossero contattati direttamente dagli studenti sono pregati di non prendere accordi diretti preventivi, ma di invitare gli studenti a rivolgersi ai referenti (prof.ssa Cristina Dallabona e Prof.ssa Laura Giovati) in modo che tutti seguano la procedura descritta al punto 1.