Tirocini formativi

Il tirocinio formativo (6 CFU) è destinato all’acquisizione delle competenze teorico-pratiche strettamente inerenti l’ambito di ricerca nel quale viene svolto il lavoro sperimentale necessario per la preparazione della tesi di laurea (27 CFU). Quest’ultima prevede la stesura di una relazione, o tesi di laurea magistrale, riguardante l’attività di ricerca originale in uno dei diversi ambiti delle Biologia applicata alla medicina. 

 

Tale attività può essere condotta presso un Dipartimento, Istituto o Laboratorio di ricerca Universitario, nazionale o internazionale, o presso un Ente esterno convenzionato, sotto la guida di un docente di riferimento del Corso di Laurea in Biologia e Applicazioni Biomediche, o altro docente dell’Ateneo di Parma, denominato “Relatore interno” (o tutor interno). I risultati del lavoro di tesi vengono presentati ad una Commissione di Laurea costituita da almeno sette Commissari, nominata dagli Organi Accademici competenti. L’attività di ricerca condotta per la preparazione della tesi di laurea ed il relativo tirocinio formativo vengono valutati dal tutor accademico o aziendale attraverso la compilazione di una scheda di valutazione appositamente predisposta (in formato bilingue; v. allegato). La votazione finale terrà conto sia della media dei voti riportati nei singoli esami di profitto, sia della suddetta valutazione, sia dell'esito della prova finale.

 

  

PROCEDURA PER GLI STUDENTI

 

L’ attivazione del Progetto Formativo può essere svolta con diverse modalità. Le procedure per gli studenti sono riportate in un file pdf reperibile nel sito: http://www.unipr.it/tirocini-curriculari-online

 

CANDIDATURA AD UN’OPPORTUNITA’ APERTA 

 

Lo studente può consultare su ESSE3 le opportunità offerte da docenti/enti/aziende e candidarsi, purchè il periodo dell’iscrizione risulti aperto. In caso di accettazione della sua candidatura da parte dell’ente ospitante, lo studente deve scegliere il tutor accademico (ovvero, uno dei docenti responsabili del tirocinio del corso di studi: la prof.ssa Donatella Stilli o la prof.ssa Cecilia Carubbi), visionare il progetto formativo e accettare il medesimo. Con la successiva approvazione da parte del tutor accademico e il visto finale della “UOS Orientamento-Placement-Tirocini”, il procedimento di inizio attività e’ da considerarsi concluso.

 

TIROCINIO PRESSO STRUTTURA DELL’ATENEO CONCORDATO CON UN DOCENTE. Lo studente, almeno 15 giorni prima rispetto alla data di inizio del tirocinio/prova finale, dovrà inviare via mail ai REFERENTI AZIENDALIProf.ssa Donatella Stilli e Prof.ssa Cecilia Carubbi il MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITA’ di Tirocinio, indicando il nome del docente relatore (definito anche tutor aziendale o tutor interno).

 

I Referenti aziendali provvederanno a compilare il progetto formativo in ESSE3. In ESSE3, lo studente dovrà poi scegliere il tutor accademico (uno dei docenti responsabili del tirocinio del corso di studio: prof.ssa Donatella Stilli o prof.ssa Cecilia Carubbi) e accettare il progetto formativo. Con la successiva approvazione del tutor accademico e il visto finale della UOS Orientamento, Placement e Tirocini il procedimento di inizio attività e’ concluso.

 

TIROCINIO PRESSO ENTE ESTERNO CONCORDATO CON L’ENTE ESTERNO. Questa modalità prevede che l’ente esterno si sia registrato, abbia richiesto la convenzione, abbia inserito il nome del tutor aziendale tramite il link di menu contatti della sezione Area Azienda e abbia dato avvio a stage con studente noto inserendo la matricola dello studente/studentessa e il progetto formativo. A questo punto si genera una domanda di stage visibile allo studente dalla voce di menu I miei stage.

 

Lo studente deve scegliere il tutor accademico (uno dei docenti responsabili del tirocinio del corso di studio: prof.ssa Donatella Stilli o prof.ssa Cecilia Carubbi), visionare il progetto formativo e accettare il medesimo. Con la successiva approvazione da parte del tutor accademico e il visto finale della UOS Orientamento, Placement e Tirocini il procedimento di inizio attività è concluso.

 

TIROCINIO IN MOBILITA’ INTERNAZIONALE.  Per tirocini in Erasmus si invitano gli interessati a contattare e seguire le indicazioni dell’Ufficio Erasmus e dei Responsabili Erasmus del Dipartimento. Per gli altri tirocini internazionali contattare e seguire le indicazioni dell’ufficio tirocini.   Per il tirocinio svolto all'estero, ove l'Università estera non includesse nel Transcript of Records la registrazione ufficiale con voto e numero di crediti, lo studente dovrà fornire una lettera su carta intestata del docente estero con cui ha effettuato il tirocinio, in modo da certificare la frequenza e i risultati dell'apprendimento. 

 

 

PROCEDURA PER I DOCENTI

 

I docenti del corso possono: 

 

1)    Offrire un’opportunità aperta dandone comunicazione ai referenti aziendali e responsabili del tirocinio del corso di laurea (Prof.ssa  Donatella Stilli e Prof.ssa Cecilia Carubbi), che provvederanno all’ attivazione su Esse3.

 

2)    Concordare con uno studente il tirocinio/tesi di cui lo studente manderà informazioni ai referenti aziendali e responsabili del tirocinio del corso di laurea (Prof.ssa Donatella Stilli, Prof.ssa Cecilia Carubbi), che provvederanno all’ attivazione su Esse3, mediante la procedura “studente noto”.